Boldrini replica a Confartigianato

«Dispiace leggere i toni trionfalistici con cui la Confartigianato, per voce del vice segretario Paolo Cirelli, commenta l’approvazione dell’emendamento che elimina l’articolo 10 del Decreto Crisi in materia Ecobonus e Sismabonus, attribuendosene il merito, quasi la Confartigianato avesse un rapporto diretto e privilegiato con il Governo. A Cirelli ricordo che l’emendamento è frutto dell’accoglimento delle istanze di tutte le associazioni di categoria, non solo quella che lui rappresenta; che il destino delle piccole e medie imprese sta a cuore a tutti, non solo ad alcuni; che il risultato raggiunto è frutto dell’impegno di chi, come me e altri parlamentari, quelle istanze le ha fatte proprie riconoscendone la legittimità, il valore e mettendoci la faccia. Al vicesegretario ricordo che proprio per giungere al risultato avevamo intrapreso diverse strade, compresa una proposta di legge agli esordi, e più recentemente la predisposizione dell”emendamento che per fortuna è stato accolto. Quindi l’attenzione è stata sempre massima. Abbiamo fatto una battaglia e va riconosciuto che da parte della Commissione Bilancio che l’ha portato alle Camere c’è stata condivisione, conferma che da parte di tutti c’è stata la volontà di non danneggiare il tessuto produttivo».  

Paola Boldrini, Senatrice Pd