Donazioni sangue, al via campagna per sensibilizzare giovani

Donazioni sangue, al via campagna per sensibilizzare giovani (V. ‘Donatori sangue ancora in calo…’ delle 12:13) (ANSA)- ROMA, 12 GIU – “Be there for someone else’, esserci per qualcun altro. Questo il messaggio lanciato in occasione del World Blood Donor Day, la giornata mondiale dedicata ai donatori di sangue che viene celebrata il 14 giugno dall’Oms, l’Organizzazione mondiale della sanita’. Quest’anno in occasione della giornata, il Centro Nazionale Sangue (Cns) e il Civis, il coordinamento delle associazioni e federazioni dei donatori di sangue, che riunisce Avis, Fidas, Fratres e Croce Rossa, hanno organizzato una campagna che riprende questo messaggio rivolto in maniera particolare ai giovani. L’iniziativa, presentata oggi a Roma, prevede una pagina web sul sito del Cns, online dal 14 giugno, che raccoglie video di testimonianza raccolti sia tra i pazienti che tra i donatori, iniziative specifiche e contributi di personaggi famosi del mondo dello spettacolo e dello sport. Il materiale verra’ anche rilanciato sui diversi social network. Fa parte della campagna anche una conferenza internazionale sulla donazione di plasma prevista per il 15 giugno in collaborazione con Fiods, la federazione internazionale dei donatori di sangue. “La donazione di sangue ed emocomponenti e’ un atto volontario, anonimo e responsabile: per questo in occasione del 14 giugno vogliamo innanzitutto dire grazie al milione e 680mila donatori che tendono il proprio braccio a favore di quanti necessitano di terapie trasfusionali – ricorda Aldo Ozino Caligaris,portavoce protempore del Civis – Al tempo stesso, tuttavia, e’ necessario continuare nell’attivita’ di sensibilizzazione delle nuove generazioni”. Su iniziativa della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento informazione e editoria verra’ riprogrammato sulle reti Rai uno spot sulla donazione del sangue realizzato nel 2015 a firma congiunta Presidenza del Consiglio e Ministero della Salute. “E’ un tema che dobbiamo riscoprire- spiega la senatrice del Pd Paola Boldrini – perche’ significa uscire dall’individualismo e donare una parte di se'”. (ANSA) Y09-SAM 12-GIU-18 12:44 NNNN